Meloni “Frontex non ci segnalò rischio naufragio, prossimo Cdm a Cutro”

ROMA (ITALPRESS) – “Non è arrivata alle nostre autorità nessuna comunicazione di emergenza da Frontex, non siamo stati avvertiti del fatto che questa imbarcazione rischiava il naufragio”. Lo ha detto la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, in un punto stampa da Abu Dhabi, al termine della visita negli Emirati Arabi Uniti, parlando del naufragio di Crotone. “Sono rimasta un pò colpita dalle ricostruzioni che ho letto in questi giorni: fermo restando che quello che sappiamo noi è quello che voi avete sentito del sottosegretario Mantovano, queste persone non erano nella condizione di essere salvate – ha aggiunto Meloni -. Io mi chiedo se in questa nazione ci sia davvero qualcuno che in coscienza ritenga che il governo volutamente abbia fatto morire oltre 60 persone”. E a chi le chiedeva se andrà sul luogo della tragedia, Meloni ha replicato così: “Io ho pensato di celebrare il prossimo Consiglio dei ministri a Cutro”. “Il ministro Piantedosi è andato in Calabria, siamo stati presenti da subito. Dopodichè è andato anche il Presidente della Repubblica, che rappresenta tutte le istituzioni, a meno che qualcuno non ritenga che la presidenza della Repubblica sia un competitor rispetto al Governo, quindi le istituzioni sono state presenti anche per esprimere il proprio cordoglio”, ha sottolineato. “Il passaggio successivo – ha spiegato – è continuare a lavorare sulle risposte, per cui già qualche giorno fa avevo parlato con Piantedosi e Mantovano dell’eventualità di riunire il Consiglio dei Ministri alla prossima occasione, per dare un segnale di ulteriore attenzione e anche di concretezza rispetto ai passi che ancora bisogna fare”.

– foto agenziafotogramma.it –
(ITALPRESS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generated by Feedzy
Scroll to Top