Piazza Affari apre in calo, scivolano le banche

Avvio in calo questa mattina a Piazza Affari, dopo i primi scambi. L’indice Ftse Mib, alla prima rilevazione, segna un -0,95% a quota 27.022 punti, mentre l’Ftse All Share cede lo 0,93% a 29.207 punti. In ribasso anche l’Ftse Star, che lascia sul terreno lo 0,60% a quota 48.752 punti. Gli investitori restano preoccupati dopo il fallimento della Silicon Valley Bank nonostante le misure di emergenza prese negli Stati Uniti a tutela del sistema bancario. Si teme, infatti, un possibile effetto domino con pericolosi contraccolpi economici e finanziari. La settimana è anche incentrata sulla riunione della Bce e sulle nuove stime su crescita e inflazione nella zona euro. Attesa domani la lettura dell’inflazione Usa di febbraio. A Milano le vendite si concentrano come da attese sui titoli bancari. Intanto lo spread fra Btp e Bund tedeschi apre stabile a quota 173 punti, con il rendimento del decennale al 4,17%. Anche le altre piazze finanziarie europee aprono negative, dopo la chiusura in ribasso di Tokyo, con il Nikkei che cede l’1,11%, appesantita dalla corsa dello yen e dalle vendite sui titoli finanziari. Tra le altre Borse europee, Parigi apre a -0,74%, Francoforte cede lo 0,23% mentre Londra arretra dello 0,26%.
(ITALPRESS).
-foto agenziafotogramma.it-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generated by Feedzy
Scroll to Top