Generali, l’utile netto sale a 2,9 miliardi

MILANO (ITALPRESS) – Generali ha chiuso il 2022 con un utile netto in crescita del 2,3% a 2.912 milioni di euro e un Solvency Ratio al 221%, rispetto al 227% dell’anno precedente. E’ quanto approvato ieri dalla compagnia del Leone, che chiude l’anno con Asset Under Management complessivi sono pari a 618 miliardi (-12,9%). La proposta di dividendo per azione è di 1,16 euro (+8,4%). Complessivamente i premi lordi sono stati pari 81,5 miliardi (+1,5%), con una crescita del ramo Danni (+9,8%), in particolare nel non auto. La raccolta netta del ramo Vita è pari a 8,7 miliardi. Il risultato operativo è di 6,5 miliardi (+11,2%) con il ramo Vita è in forte crescita a 3.522 milioni (+25,1%), mentre il segmento Danni registra 2.696 milioni (+1,7%). Il Combined Ratio, che misura la profittabilità delle società assicurative, si attesta al 93,2% (+2,4 p.p.).

“I risultati di Generali confermano il successo del nostro percorso di trasformazione, che sta proseguendo con la disciplinata ed efficace implementazione della strategia ‘Lifetime Partner 24: Driving Growth’”, afferma il Ceo di Generali, Philippe Donnet., commentando i risultati 2022 approvati dal cda. “Grazie a una chiara visione del posizionamento del Gruppo come leader globale nel settore assicurativo e nell’asset management, siamo in linea per realizzare gli obiettivi e le ambizioni del nostro piano strategico, perseguendo una crescita sostenibile” aggiunge, e ciò avviene “anche in un contesto caratterizzato da eccezionali sfide a livello geopolitico ed economico”.

– foto Agenziafotogramma.it –

(ITALPRESS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generated by Feedzy
Scroll to Top