Migranti, Meloni “Convincerò l’Ue, no all’ideologia della resa”

ROMA (ITALPRESS) – “Non ho nessuna intenzione di cedere all’ideologia della resa che ci aveva reso succubi in Europa sui migranti, è un tema cruciale per il futuro della nazione. Il nostro negoziato con l’Unione europea è all’inizio e sta già dando i suoi frutti, sono stati fatti passi avanti impensabili. Ho fiducia. Voglio confini sicuri”. A dirlo la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, che in un’intervista a “Il Piccolo” in occasione delle elezioni regionali in Friuli Venezia Giulia (“Mi interessa la vittoria del centrodestra e di Massimiliano Fedriga, un ottimo presidente, perchè questa Regione per noi è una parte fondamentale della nostra strategia per l’Italia”, dice) parla anche di economia e guerra. Secondo la premier “possiamo presentare agli elettori i numeri della stabilità economica, risultati concreti, misurabili: la legge di Bilancio ha superato benissimo la prova dell’Unione europea e dei mercati, lo spread tra Btp e Bund è a 180 punti base, il nostro sistema bancario è affidabile”.
Per quanto riguarda il conflitto “l’Ucraina “è per noi una speranza di pace e un’opportunità per il futuro. Quando la guerra finirà, e io mi auguro che accada presto, le imprese italiane – assicura Meloni – saranno pronte a cogliere la sfida per far rinascere l’economia di Kiev. Siamo già al lavoro”.

– foto agenziafotogramma.it –
(ITALPRESS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generated by Feedzy
Scroll to Top