Iren, assemblea approva bilancio 2022 e dividendo 0,11 euro

L’assemblea ordinaria degli azionisti di Iren ha approvato il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2022, la relazione sulla gestione e la proposta di destinazione dell’utile di esercizio pari a 258.687.824,16 euro, così come deliberato dal Cda il 23 marzo scorso, come segue: quanto a 12.934.391,21 euro pari al 5% dell’utile di esercizio, a riserva legale; quanto a 143.102.451,47 euro a dividendo agli azionisti, corrispondente a 0,11 euro per ciascuna delle 1.300.931.377 azioni ordinarie costituenti il capitale sociale della società con la precisazione che le azioni proprie non beneficeranno del dividendo; il dividendo sarà posto in pagamento a partire dal 21 giugno; in un’apposita riserva di utili portati a nuovo, l’importo residuo pari ad almeno 102.650.981,48 euro. L’assemblea degli azionisti ha inoltre approvato la sezione prima della relazione sulla politica in materia di remunerazione 2023 e sui compensi corrisposti 2022; espresso voto favorevole sulla sezione seconda della relazione sulla politica in materia di remunerazione 2023 e sui compensi corrisposti 2022. Approvato la proposta di adeguamento dei corrispettivi all’inflazione per l’incarico di revisore legale dei conti a partire dall’esercizio 2022 a fine mandato; approvato la proposta di autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie. Il Cda potrà effettuare operazioni di acquisto e di disposizione di azioni proprie per un massimo di azioni pari a ulteriori 45.532.598 di azioni della società, tale comunque da non eccedere un ulteriore 3,5% del capitale sociale, in aggiunta alle 17.855.645 azioni pari all’1,37% del capitale sociale già oggetto di acquisto nell’ambito di precedenti programmi. Il programma di acquisto di azioni proprie è consentito per diciotto mesi a decorrere dall’odierna delibera assembleare. L’autorizzazione ha lo scopo di dotare la società di uno strumento di flessibilità strategica. In particolare, l’obiettivo che il Cda intende perseguire è quello di utilizzare le azioni proprie nell’ambito di operazioni di crescita esterna, che la società intende perseguire nell’ambito di azioni connesse a futuri progetti industriali coerenti con le linee strategiche e la mission della società.
(ITALPRESS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generated by Feedzy
Scroll to Top