Piazza Affari chiude in deciso rialzo, bene banche ed energia

Chiusura in deciso rialzo a Piazza Affari al termine di una seduta che si era già aperta con il segno più. L’indice Ftse Mib segna un +2,54% a quota 27.348 punti, mentre l’Ftse Italia All Share guadagna il 2,45% a quota 29.509 punti. In rialzo anche l’Ftse Star, che mette a segno un rimbalzo dell’1,80% a quota 48.675 punti. I mercati sfruttano al meglio i dati positivi per l’occupzione negli Stati Uniti, più tonici delle previsioni, che ridimensiona i timori di recessione. Secondo gli analisti i dati non sono sufficienti a far ripartire la stretta monetaria della Fed, ma allo stesso tempo riducono la possibilità di tagli dei tassi nella seconda parte dell’anno. A Milano, la migliore in Europa, in evidenza soprattutto il comparto dei petroliferi e dei bancari. Per quanto riguarda le materie prime, in ripresa il gas naturale che quota a 36,5 euro Mwh, così come il prezzo del petrolio con il Wti a 71,4 dollari al barile e il Brent a 75,3 dollari. Lo spread fra Btp e Bund tedeschi chiude a quota 190 punti, con il rendimento del decennale al 4,19%. Tra i titoli del listino milanese, fra i maggiori rialzi Telecom Italia che, dopo la decisione del Cda di dare tempo fino al 9 giugno a Cdp-Macquarie e Kkr di migliorare le proprie offerte per Netco, guadagna 8,8 punti, ma in rialzo anche Saipem, Unicredit e Diasorin. Per quanto riguarda invece i segni meno, fra i maggiori ribassi moncler che cede un frazionale -0,18%. Anche le altre principali Borse europee archiviano gli scambi con segni positivi, sulla scia dell’apertura in verde a Wall Street. Tra le piazze finanziarie, Parigi chiude a +1,26%, Francoforte guadagna l’1,43% mentre Londra avanza dell’1,02%.
(ITALPRESS).
-foto agenziafotogramma.it-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generated by Feedzy
Scroll to Top