Banca Mediolanum, nel primo trimestre utile in crescita

Il buon andamento dei risultati commerciali unito al graduale recupero dei mercati nel primo trimestre, ha permesso a Banca Mediolanum di ottenere commissioni nette per 261 milioni, in aumento del 4% rispetto al primo trimestre 2022. Il margine operativo ammonta a 228,1 milioni, superiore del 64% rispetto al primo trimestre del 2022 e miglior trimestre di sempre, grazie all’apporto positivo di tutte le linee di business e alla forte leva operativa. Pertanto, l’utile netto si attesta a 178,3 milioni, in crescita del 59% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, a dimostrazione della capacità del modello di business di Banca Mediolanum di generare grande valore in ogni fase di mercato. Il totale delle masse gestite e amministrate è pari a 108,73 miliardi, risultando in incremento del 2% rispetto al 31 marzo scorso e del 5% dalla fine del 2022. Gli impieghi alla clientela retail del Gruppo si attestano a 16,61 miliardi, in crescita dell’1% rispetto al 31 dicembre 2022 e del 12% anno su anno. L’incidenza dei crediti deteriorati netti sul totale crediti del Gruppo rimane estremamente contenuta ed è infatti pari allo 0,70%. Il Common Equity Tier 1 Ratio al 31 marzo si attesta al 20,6%. I volumi commerciali ammontano a 3,89 miliardi, in aumento del 17% anno su anno. In particolare, la raccolta netta totale è stata positiva per 3 miliardi, mentre la raccolta netta gestita ha raggiunto 1,35 miliardi. I erediti erogati nel corso del periodo ammontano a 841 milioni, in calo del 6% rispetto all’anno precedente, riflettendo peraltro il generale rallentamento nel settore immobiliare. I premi assicurativi delle polizze Protezione, inoltre, hanno registrato un aumento del 5%, raggiungendo 43,3 milioni.
“Sono estremamente soddisfatto dei risultati che abbiamo conseguito in questo primo trimestre del 2023. Nello specifico, il business ricorrente è in forte ascesa con un incremento del margine operativo del 64%, portando di conseguenza l’utile nel trimestre a 178 milioni in aumento del 59% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso”. Così Massimo Doris, Ad di Banca Mediolanum “Desidero inoltre sottolineare due evidenze molto importanti. Anzitutto il ritorno delle masse in gestione sui massimi registrati, ovvero superiori a 108 miliardi, sospinte dalla raccolta netta e dalla acquisizione di nuovi clienti entrambe in forte crescita rispetto allo scorso anno. Infine, nonostante in questo trimestre si sia purtroppo tornati a fare i conti con crisi bancarie a livello internazionale, il settore in Italia non è stato impattato e, all’interno di esso, Banca Mediolanum continua a essere un’eccellenza per solidità patrimoniale con un indice CET1 pari a 20,6%. Questa – conclude Doris – è una garanzia fondamentale per i nostri clienti, attuali e futuri, che scelgono di affidarci i loro risparmi”.
(ITALPRESS).
-foto ufficio stampa Banca Mediolanum-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generated by Feedzy
Scroll to Top